ERRI DE LUCA

ROMPE

SGRETOLA

SGREZZA

SGRANA

AGITA

MISCHIA

CONFONDE

RICOMPONE IN NUOVA ANIMA

FERTILE ALLA RIGENERAZIONE

INVERTE IL VERSO

OPERAIO

DEL DENTRO CHE ACCOGLIE

CHI INCHIODA, CHI SCHIODA, CHI IMPASTA

SORDO A SE STESSO

MUTO DI SUONI

GRAVIDO DI PAROLE SCOLPITE IN CONTROSENSO

CON PENNA DI RASPA E SCALPELLO

OPERA PER VIA DI TOGLIERE

NON PONE…IL SUPERFLUO

ERRI ABITA IN CIO’ CHE MI E’ CARO E NON CONOSCO